OMMPS15

10314737_10205719161325585_2490592503748957386_nTra il 20 e 22 marzo 2015 si è svolta a Rosignano Solvay, e dintorni, la 4a edizione dell’ “Operazione congiunta multidisciplinare e multinazionale per la ricerca di persone scomparse ritenute vive, decedute o lese”, patrocinata dal Ministero dell’Interno e dal Comune di Rosignano, ed organizzata dalla Human Blood Detection Dog (H.B.D.D.) – Unità cinofile per la ricerca di tracce ematiche e resti umani. L’evento, strutturato e realizzato come attività didattico – formativa e percorso di studio sperimentale di nuove metodologie e strategie, ha avuto come fine ultimo quello di simulare la pianificazione e conduzione di un’operazione di ricerca di più persone scomparse, ritenute vive, decedute o lese, integrando nello scenario d’intervento ( parzialmente basato sull’operazione ‘Terra Promessa 2’ e riadattato alle esigenze) tematiche riguardanti la ricerca di tracce ematiche e resti umani e/o strumenti utilizzati per un plausibile atto delittuoso, la tratta degli esseri umani, lo sfruttamento della prostituzione, il commercio di sostanze stupefacenti, esplosivi e/o armi, in un impiego sinergico e di reciproco scambio di esperienze tra tutti i nuclei operanti secondo l’articolo 348, comma 4, del Codice di Procedura Penale “Assicurazione delle fonti di prova”, sulla base delle loro specifiche abilità addestrative e tecnico – logistiche. Ai seminari didattico – formativi inerenti all’intervento sulla scena del crimine (Cap. L. Perri, Comandante Compagnia Carabinieri Massa Marittima), al sopralluogo del medico legale (Dr. D. Forni, Medicina legale, Università di Pisa) e allo stress post-traumatico nel personale di soccorso (Dr.ssa C. Carbone, psicologa – psicoterapeuta Gestalt), tenutisi venerdì 20 marzo nella Sala Conferenze della Pubblica Assistenza di Rosignano, che ha fornito un imprescindibile supporto logistico – sanitario all’operazione, si sono avvicendate tra sabato 21 e domenica 22 l’esecuzione vera e propria dell’operazione e l’attività di debriefing sulle attività svolte. La simulazione, tenutasi sabato 21 marzo nei luoghi tra la Piazza del Mercato e i territori circostanti, ha impiegato tutti i partecipanti secondo dinamiche e modalità organizzative quanto più verosimili alla realtà, contribuendo allo svolgimento delle ricerche mediante coordinamento autonomo, in termini di gestione delle risorse e delle strategie d’intervento, usufruendo anche di ciclici sorvoli preventivi delle zone a bordo di quattro velivoli biposto. L’intento multidisciplinare, realizzato mediante la cooperazione sinergica tra i diversi organi, si è concretizzato domenica 22 marzo con l’attività di ‘Lesson Learned Briefing’ in cui, mediante analisi critica e costruttiva delle operazioni svolte, i partecipanti e l’organizzazione hanno potuto confrontarsi, evidenziando e portando a paragone i risultati conseguiti, gli errori commessi e le criticità eventualmente incontrate durante l’esercitazione. Sono inoltre intervenuti ad apertura del tavolo tecnico la Dr.ssa S. Diverio (Università di Perugia) illustrando ai partecipanti le emozioni e lo stress nel cane da soccorso/pubblica utilità oltre ai familiari di Antonio Proia, scomparso il 3 novembre 2013 e Penelope Toscana, nella persona del presidente Avv. Nicodemo Gentile e Vicepresidente Angelina Inzaina parlando ai partecipanti sul fenomeno della scomparsa in Italia oltre a raccontare quello che si trova a dover fronteggiare un familiare che “subisce una scomparsa”.

Un doveroso plauso e ringraziamento va al personale figurante e alle truccatrici per la disponibilità e pazienza dimostrata, che nel contesto hanno permesso l’addestramento anche del personale sanitario presente, inoltre un particolare ringraziamento va al Cafè Serretti (Via della cava 75, Rosignano) di Serretti Francesco, che ha permesso l’ esecuzione dell’attività inerente alla ricerca di armi da fuoco nella sua attività commerciale aperta al pubblico.

IMG_1133 IMG_1132 IMG_1129 IMG_1121

IMG_1117
Alcuni dei 12 figuranti

Da sottolineare, è la partecipazione, tra tutti i nuclei coinvolti, del Gruppo Volo Collesalvetti, del Diensthunde Rhein-Main (Germania), del Reddingshonden Hulpdienst (Olanda), del Nucleo Investigativo dei Carabinieri (Livorno), del Nucleo Cinofilo Carabinieri (Firenze), del Nucleo Cinofilo della Guardia di Finanza (Livorno), del Soccorso Alpino Guardia di Finanza, delle Giubbe Verdi Compagnia Alta Maremma Rosignano, dell’Associazione Fiamme Gialle Toscana, del Nucleo ANPAS Toscana (P.A. Rosignano/P.A. Siena/P.A. Colle Val d’Elsa/P.A. Alta Val di Cecina), della I.Fo.R.Lab. e del Gruppo Cinofilo Akela Onlus.

Di seguito il materiale raccolto e messo a disposizione:
Galleria fotografica : Raccolta
Locandina Web : Locandina_web
Patrocinio Ministero dell’ Interno : Patr._Min._Int. 2015
Patrocinio Comune di Rosignano : Patr._Com._Ros. 2015
Articoli giornalistici:
19.03.2015_Il Tirreno_Cecina-Rosignano
20.03.2015_ANPAS
20.03.2015_GoNews
20.03.2015_GoNews
20.03.2015_Il_CittadinoOnline.it
20.03.2015_MaremmaNews
20.03.2015_Valdelsa.net
21.03.2015_Corriere_di_Maremma
21.03.2015_Quinews_Cecina
22.03.2015_Il Tirreno

Video:
Il Tirreno, 21.03.2015
Intervista a Nicodemo Gentile (Penelope Toscana) 22.03.2015
Intervista a Angelina Inzaina (Penelope Toscana) e Giordana Colli, 22.03.2015

Commenti chiusi