LABRADOR: Il nuovo cane Alpha nel rinvenimento di resti?

I morti raccontano storie . Una nuova tecnologia portatile di “odor sniffing” è in grado di localizzare corpi umani sepolti è emersa a Oak Ridge National Laboratory , sotto forma di un dispositivo chiamato LABRADOR , un acronimo per “Light-weight Analyzer for Buried Remains And Decomposition Odor Recognition” Analizzatore portatile per l’identificazione dell’ odore di decomposizione e di resti sepolti.

Lo strumento è progettato per essere utilizzato sulla superficie del suolo per individuare composti chimici organici volatili ( VOC ) emessi dalla decomposizione dei corpi umani sepolti in fosse poco profonde 1,5 piedi a 3,5 piedi (0,45420 metri a 1,0668 metri) di profondità . Secondo l’FBI , la maggiorparte delle tombe clandestine è di circa 2 a 2,5 piedi (0,60960 metri a 0,76200 metri) di profondità . Nel caso di un cadavere sepolto in circa 18 pollici (45.720 cm) di suolo , ci vogliono circa 17 giorni per gli odori prima di affiorare in superficie .
Il dispositivo di Oak Ridge non è sensibile come le innate capacità olfattive canine , ma uno dei vantaggi di LABRADOR è che può rilevare e avvisare l’ operatore alla quantità di odore presenti .
“In altre parole, si può mappare la provenienza dell’odore provenente dalla terra dove il corpo è sepolto, che può essere un fattore chiave per individuare la posizione di una tomba clandestina o durante una ricerca di vittime in disastri naturali”, ha detto il ricercatore senior dell’ Oak Ridge e esperto forense di Arpad, Vass A. , leader del team che ha sviluppato LABRADOR . Vass è inoltre affiliato con l’Università di antropologica Research Facility del Tennessee , conosciuta anche come la Body Farm , un laboratorio di ricerca dedicato allo studio del decadimento di cadaveri e resti donati, che vengono lasciati decomporre nel tempo riproducendo tutte le possibilità che si potrebbero verificare nella realtà. La polizia utilizza spesso cani addestrati per rilevare l’odore di decomposizione umana per aiutare a trovare sepolture clandestine, tuttavia, pochi studi hanno cercato di identificare i VOC specifici emessi dai cadaveri in decomposizione . Vass ha deciso di scoprire quali sostanze chimiche raggiungono la superficie, sostanze che siformano durante la decomposizione di un corpo umano sepolto. Ha iniziato raccogliendo i VOC associati alla decomposizione – quelli che penetravano il terreno salendo in superficie. “Trappole” assorbenti triple sono state usate su quattro corpi per quattro anni presso la Body Farm per raccogliere campioni. Otto principali classi di sostanze chimiche sono state rilevate che ora contengono 478 composti volatili specifici connessi ad una sepoltura. I campioni sono stati analizzati mediante la cromatografia-spettrometria di massa dei gas ( GC – MS ), e sono stati raccolti sopra e sotto il corpo al fine di valutare le variazioni di concentrazione chimica che si sono verificati durante la migrazione alla superficie . Dei 478 composti, 30 sono stati identificati come marcatori chiave della decomposizione umana rilevabili sulla superficie del suolo da una apparecchiatura di analisi o da cani per il recupero di resti uamni. 12 su 72 composti sono emessi dal midollo osseo in assenza di qualsiasi altro tessuto .
Alcune delle sostanze chimiche più interessanti ed uniche che Vass ha identificato sono composti fluorurati. “Abbiamo identificato composti fluorurati sotto forma di vapori che fuori escono dai corpi sepolti “, ha detto Vass . Vass crede che questo sia perché gli americani bevono acqua fluorurata e che può essere possibile che , come i corpi si decompongono , il fluoro si combina con composti idrocarburici , generando così un composto “ad-hoc” rilevabile. Il programma, finanziato dal FBI, è iniziato nel 2002. La scissione del progetto LABRADOR è iniziata nel 2007, ed è finanziato dal National Institute of Justice. Il database VOC era inizialmente destinato a identificare un unica firma di odore della decomposizione umana e di utilizzare queste informazioni per migliorare la formazione dei cani per il recupero di resti. I cani cadavere sono da ritenersi in grado di trovare anche resti umani di centinaia di anni e tramite un adestramento specifico riescono anche differenziare le ossa umane dalle ossa di animali, informazioni utili per gli investigatori forensi che tentano di determinare se un osso in questione apparteneva a un bambino o a un pollo. Tuttavia, i cani da cadavere sono difficili da addestrare, possono essere costosi da mantenere, e non sono sempre disponibili quando necessario. Vass ha ritenuto che se avesse potuto sviluppare un rivelatore in grado di imitare ciò che i cani da cadavere fanno così bene, il costo per le forze dell’ordine potrebbe essere sensibilmente ridotto. Una volta che LABRADOR “giunge” ad un corpo di polizia, sarebbe disponibile in qualsiasi momento, in breve tempo, non avrebbe bisogno di mangiare o di riposo, e non avrebbe bisogno di un addestratore o di un canile. LABRADOR è stato costruito con elementi comuni, preconfezionati dove possibile, per ridurre al minimo i costi ed è dotato di sensori specifici volti a individuare molti dei composti chimici caratteristici della decomposizione umana. È autosufficiente, portatile, e costruito per l’utilizzo sul campo. Una porta dati consente all’operatore di scaricare i risultati quando lo si desidera. “Attualmente, stiamo cercando un brevetto su questo rivelatore nuovo e spero di trovare un partner industriale pronto per la produzione di questo strumento una volta che il processo di brevetto è completa”, ha riferito Vass a Forensic Magazine.

Durante il processo di brevetto, Vass non può discutere l’esatta tecnologia del sensor utilizzato da LABRADOR. Ha ipotizzato che il costo totale per unità sarebbe probabilmente nella fascia di 1.000 – 1.500 dollari una volta che il dispositivo verrà messo in produzione. Lo strumento funziona con batterie che durano fino a sei ore di operatività continua. “Anche se non è sensibile come uno spettrometro di massa, i test hanno dimostrato che in meno di 60 secondi LABRADOR è in grado di fornire dati qualitativi paragonabili a ciò che si vede con l’ analisi GC-MS (cromatografia-spettrometria di massa dei gas). Le potenziali applicazioni per LABRADOR vanno ben oltre a quello del rilevamento delle tombe clandestine. La tecnologia può anche essere utilizzata in ogni situazione da parte delle forze dell’ordine in cui un odore può essere liberato da un obbiettvo, ad esmpio localizzare e identificare acceleranti, individuaare esplosivi nascosti, trovare la posizione esatta di laboratori clandestini di metanfetamine. “Gli odori generati dai processi dei metodi di creazione o dei prodotti chimici utilizzati nel processo sono facilmente rilevabili”.
LABRADOR ha anche diverse e potenziali applicazioni militari, la maggior parte dei quali non possono essere divulgate. “L’unica cosa su cui posso discutere è sulla possibilità di trovare tombe di soldati che sono stati uccisi all’estero”.
Riferisce inoltre, che potrebbe anche essere possibile un giorno integrare LABRADOR con dei rover per mantenere il personale e i cani al di fuori di seituazioni pericolose. Nel frattempo, il dispositivo continua a essere migliorato. Ci sono problemi con possibili interferenti ambientali che devono essere risolti, e Vass è anche alla ricerca di ulteriori matrici volatili per espandere la sensibilità dello strumento.

http://www.forensicmag.com/articles/2010/06/labrador-new-alpha-dog-human-remains-detection#.Uxg4n_l5NiZ
Autore: Douglas Page
Data dell’ articolo: 06/10/2010
Traduzione e adattamento: H.B.D.D.

Commenti chiusi