Loading...

Human Blood Detection Dog

OMMPS XVIII. “Want to try harder?”

La settima edizione ha avuto luogo nei giorni compresi tra il 09 e l’11 marzo 2018; le fasi didattico-formative e il centro di coordinamento operativo sono stati accolti dai locali della della Pubblica Assistenza e Mutuo Soccorso di Rosignano (via Pel di Lupo, 35 Castiglioncello, LI).

Lo scenario d’intervento
L’ipotetico contesto di svolgimento di questa settima edizione è stato basato parzialmente su eventi di cronaca attuale internazionale, nello specifico inerenti ad un caso di antropofagia, ampliando strutturalmente lo scenario d’intervento con elementi operativi appartenenti ad alcune delle precedenti edizioni e conseguentemente riadattato alle esigenze logistico-operative dell’attività stessa.
La vicenda è stata tratta da articoli di cronaca internazionale, di seguito se ne riportano le fonti:
– “Il Corriere della Sera” (25.09.2017) http://www.corriere.it/esteri/17_settembre_25/russiafermata-coppia-cannibali-resti-umani-frigo-924798c2-a1e5-11e7-b0fb-3ce1a382cc56.shtml?cmpid=PA178012501DCOR
– “Blasting News” (26.09.2017) http://it.blastingnews.com/cronaca/2017/09/russia-ecco-come-una-tranquilla-coppia-di-cannibali-adescava-le-sue-vittime-002040053.html
Se ne riportano di seguito i dettagli constestuali alle esecuzioni delle attività esercitative.
L’arresto di Demitri Bakshav, 35 anni, agli inizi del marzo 2018, in seguito al ritrovamento dei resti di una donna
in alcuni pacchetti nei pressi di una scuola di volo, ha portato alla luce dettagli raccapriccianti sulle attività dell’uomo perpetrate assieme alla propria coniuge, Natalina Saporenko, 42 anni.
A condurre all’arresto del soggetto sono state dei selfie, a dir poco inquietanti, ritraenti il soggetto in posa con le parti del corpo di una donna smembrata, contenute nel telefono rinvenuto non molto lontano dai resti stessi della donna. Il soggetto avrebbe inizialmente negato di aver ucciso la donna e affermato di essersi scattato quei selfie in un impeto di leggerezza, dopo aver ritrovato i resti mentre portava fuori il cane e successivamente di aver perso il telefono, ma le indagini condotte hanno fatto emergere ben altra realtà.
Demitri e Natalina cercavano le loro vittime on line. Poi le adescavano portandole nel loro appartamento, e, una volta in trappola, le vittime venivano fatte bere, drogate, poi uccise e smembrate.
Incrociando i dati acquisiti con le denunce di sparizione s’ipotizza che la coppia di cannibali avrebbe cacciato indisturbata dal 1999 ad oggi, adescando nel corso di questi anni numerose vittime, destinandole alla propria consumazione alimentare, uccidendo e nutrendosi di circa 30 persone. Insaziabili e sempre affamati di nuova carne al loro banchetto facevano partecipare ignari commensali: si sospetta infatti che la donna abbia dato da mangiare in più occasioni “spezzatino” umano.

Adesioni partecipative
Hanno partecipato alla settima edizione dell’ “Operazione congiunta multidisciplinare e multinazionale per la ricerca di persone scomparse, ritenute vive, decedute o lese, ed eventi inerenti connessi” : Nucleo Investigativo Carabinieri – Livorno* ; Nucleo Cinofilo Guardia di Finanza – Livorno* ; Squadra Ricerca Molecolare del Centro Carabinieri Cinofili – Firenze *; U.S. Army Criminal Investigation Command (USA) *; Polizia Municipale Rosignano Marittimo*; Gruppo Volo Collesalvetti – Livorno; Giubbe Verdi Compagnia Alta Maremma – Rosignano; Pubblica Assistenza Rosignano (ANPAS Toscana); Pubblica Assistenza Alta Val di Cecina (ANPAS Toscana); Pubblica Assistenza Campi Bisenzio (ANPAS Toscana); Pubblica Assistenza Colle Val d’Elsa (ANPAS Toscana); Pubblica Assistenza Siena (ANPAS Toscana); Pubblica Assistenza Fucecchio (ANPAS Toscana); Pubblica Assistenza Prato (ANPAS Toscana); Pubblica Assistenza Cusio Sud Ovest (ANPAS Piemonte); Unità Soccorso Tecnico-Sanitario Trento (ANPAS Trento); K9 Nucleo Emergenza Costiera (ANPAS Lazio); ANPANA Livorno (ANPANA Toscana); ANPANA Siena (ANPANA Toscana); VAB Ponsacco – Ponsacco (PI); Clinica Veterinaria Etrusca – Cecina (LI); Detection Dogs Ticino – Svizzera (CH); Sicurezza privata Francia e internazionale (FR); AKELA Onlus Gruppo cinofili da soccorso – Borgo San Lorenzo (FI); Gruppo Argo Unità cinofile da soccorso – Follo (SP); Gruppo Cinofilo Volontari Prot. Civ. Lupi del Gransasso – Alba Adriatica (TE). Hanno inoltre apportato un contributo didattico-formativo: Magg. Luigi Perri, Comandante Compagnia Carabinieri Follonica; Dott.ssa Isabella Spinetti, IFORLAB; Dott.ssa Simona Minozzi, Università di Pisa; Dott.ssa Colli Giordana, Penelope Sardegna; Vincenzo Scavongelli, HBDD Italia; Giacomo Micheli, HBDD Italia; Rappresentati di Penelope Italia, com.reg. Toscana; Rappresentanti Progetto europeo LOST.

Patrocini concessi
Sono stati concessi per questa edizione il Patrocinio del Comune di Rosignano Marittimo e del Ministero dell’Interno.