OMMPS13

ommps13_67

Si è conclusa il 17/03/2012 a Rosignano Marittimo (Livorno, Italia) la seconda edizione dell’ « Operazione congiunta multidisciplinare e multinazionale per la ricerca di persone scomparse ritenute vive, decedute o lese » Organizzata dalla Human Blood Detection Dog (Unità cinofile per la ricerca di tracce ematiche e resti umani), con un notevole supporto logistico e sanitario della Pubblica Assistenza di Rosignano, patrocinata dal Ministero degli Interni, dal comune di Rosignano e supportata dalla Provincia Toscana. L’ evento è stato impostato come un percorso di studio e sperimentazione di nuove metodologie articolato su tre giorni (15-17 marzo) per simulare la pianificazione, la conduzione di un operazione di ricerca a seguito di reato commesso da un soldato dell’ esercito degli Stati Uniti di stanza a Camp Derby, poi identificato come “Mr.Miller”. Nel dettaglio il soldato avrebbe, sequestrato sei studenti, (opportunamente truccati da “Debora” (P.A.Ro.) e dotati di escoriazioni su varie parti del corpo), poi riusciti a scappare per la paura, ucciso per motivi passionali la professoressa e ucciso l’autista dell’ autobus che trasporatva questi ultimi. L’ obbiettivo era condurre la ricerca con dei nuclei autonomi nella gestione delle aree a loro assegnata, ma sopratutto era finalizzata alla cooperazione tra diverse discipline ommps13_55(investigatori, unità cinofile da soccorso, unità cinofile da protezione, cavalieri, unità cinofile per il recupero di resti umani), forze dell’ ordine italiane e americane, enti privati italiani e tedeschi e associazioni di volontariato che si occupano di soccorso. Tutti i partecipanti sono stati impiegati come avverrebbe nella realtà in base all’ articolo 348 «Assicurazione delle fonti di prova», comma 4 del codice di procedura penale, rendendo così possibile un impiego dinamico del personale con diverse specialità ed abilità. Il venerdì dopo la presentazione reciproca dei partecipanti, è stato discusso il programma e lo scenario per la giornata di sabato e per concludere, il Luogotenente Massari specialista dell’ arma dei Carabinieri ha illustrato le tecniche di approccio ad una scena del crimine per operatori di ricerca. Questo per preparare sommariamente, visto il tempo a disposizione il personale rpesente. Rispetto alle altre esercitazioni di cui sentiamo parlare la OMMPS si differenzia perché raccoglie esperti del settore e li “racchiude” in un unico scenario facendoli lavorare in sinergia.
Ringraziamo per il favoloso e notevole supporto logistico e sanitario la Pubblica Assistenza di Rosignano, per il supporto funzionale primario il Comando Provinciale dei Carabinieri di Livorno – Nucleo investigativo, il R.I.S. Carabinieri Roma sezione dell’Arma dei Carabinieri che svolge attività tecnico-scientifica nell’ambito delle indagini preliminari, il USA C.I.D. (www.cid.army.mil/),forza militare d’inchiesta con autonomia investigativa dell’ esercito Americano, la IFORLAB (www.iforlab.it) associazione nata nel Maggio 2012 a Livorno che si prefissa l’intento di promuovere, attraverso un approccio multidisciplinare, lo sviluppo della cultura della legalità, delle scienze investigative e forensi e la Diensthunde Rhein Main (www.diensthunde-rhein-main.de) realtà Tedesca che si occupa della formazione e dell’ utilizzo di cani per la sicurezza e di cani anti esplosivo.
Di seguito il materiale raccolto e messo a disposizione:

Galleria fotografica : OMMPS13
Locandina Web : locandina_OMMPS13.pdf
Patrocinio Ministero dell’ Interno : concessione_patrocinio_minint_OMMPS13.pdf
Patrocinio Comune di Rosignano : concessione_patrocinio_coros_OMMPS13.pdf
Il Tirreno : Il Tirreno 14.03.2013.pdf
La Nazione : La Nazione 14.03.2013.pdf
La Nazione : La Nazione 28.03.2013.pdf
Qui Livorno : QuiLivorno 29.03.2013.pdf

Commenti chiusi